Pacchetti turistici, sviluppati per conoscere il settore agroalimentre della provincia di Varese unitamente alla bellezza del territorio, proposti dai nostri tour–operator

Posizione: Home > La provincia di Varese

Pubblicità


ATTENZIONE!!
Consulta i pacchetti turistici proposti dai nostri tour–operator

La provincia di Varese

Provincia di Varese

La provincia di Varese si estende a nord–ovest della Lombardia su una superficie di 119.871 ettari.
Confina a nord con la Svizzera, a est con la provincia di Como, a sud con la provincia di Milano, a ovest con la provincia di Novara e di Verbania, aventi come confine rispettivamente il fiume Ticino e il Lago Maggiore.

Dal punto di vista morfologico il territorio della provincia di Varese è distinguibile in tre zone: una zona di montagna a nord, una zona di collina al centro e una zona di pianura a sud.

Zona montuosa

La zona di montagna presenta distinti gruppi montuosi: il Campo dei Fiori (m 1227), il Sette Termini (La Nave, m 988), il Mondonico (m 807), la dorsale tra la Val Ceresio e la Valganna (Minisfreddo, m 1042), il gruppo del Lema (m 1622) e il gruppo del Sasso del Ferro (Monte Nudo, m 1235).

Zona collinare

La zona collinare è formata da dolci colline tra le quali si sono formati numerosi laghi: il fiume principale è il Ticino che scorre verso il Po, lasciando il Lago Maggiore a Sesto Calende.
Altri fiumi importanti sono il Tresa che collega il lago di Lugano col lago Maggiore (da Ponte Tresa a Germignaga, segnando per un lungo tartto il confine con la Svizzera; l’Olona (che attraversa interamente il territorio varesino prima di raggiungere la provincia di Milano per poi immettersi nel Lambro) e l’Arno, torrente che attraversa il gallaratese dalle sue fonti situate a Castronno e Sumirago.
Il lago Maggiore (kmq 212, profondità m 193) è il più vasto della provincia di Varese; la sua costa raggiunge i km 65 tra Zenna (Fraz. di Pino Lago Maggiore dove vi è il confine con la Svizzera) e Sesto Calende.
L’unica isola della sponda varesina è l’isolino Partegora che si trova di fronte ad Angera.
Il lago di Lugano (kmq 49,8, profondità m 288) appartiene quasi completamente alla Svizzera mentre a Varese ne spettano solo km 4,3 ( da Porto Ceresio Ponte Tresa: in entrambe le località la dogana con la Svizzera).
Il lago di Varese (kmq 14,91, profondità circa m 25) è il lago più caratteristico della provincia situato ai piedi del Campo dei Fiori.
Il lago di Comabbio (km 3,59, profondità m 7,7) dove una volta era attivo un fiorente allevamento di pesce; molto pulito è il vicino lago di Monate (kmq 2,4, profondità m 35).
Caratteristici sono i laghetti di Ganna (riserva naturale), di Ghirla, di Brinzio e Delio, lago artificiale che permette di alimentare centrale idroelettrica nel luinese.
Il lago di Biandronno, ora tutelato come riserva naturale, bonificato per l’estrazione della torba, è di fatto diventato una palude.
Tra il lago di Varese e il lago di Comabbio si estende la palude Brabbia, vasta area umida recentemente tutelata come riserva naturale grazie al suo patrimonio floro-faunistico.

Zona di pianura

La zona di pianura è costituita da un tavolato di alluvioni quaternarie permeabili (ghiaie e sabbie trasportate dalle acque) sopra alle quale si stendono aridi terreni ferrettizzati, per lo più occupati da Brughiere; in altre aree la pianura è invece costituita da terreno relativamente ricco di humus che consente le coltivazioni agricole.

Visita gli itinerari.

Webattuale: creazione ed ideazione di siti web, da usare, capire e sfruttare con semplicità e rapidità nel rispetto dei navigatori Itinerari e Sapori: itinerari turistici e prodotti tipici della provincia di Varese

Pubblicità