Pacchetti turistici, sviluppati per conoscere il settore agroalimentre della provincia di Varese unitamente alla bellezza del territorio, proposti dai nostri tour–operator

Posizione: Home > Comuni della provincia di Varese > Solbiate Arno

Pubblicità


Comuni della provincia di Varese


ATTENZIONE!!
Consulta i pacchetti turistici proposti dai nostri tour–operator

Solbiate Arno

Fonte: I testi sono tratti da:

    Autore: Marco Invernizzi e Andrea Morigi
    Titolo: “I comuni della provincia di Varese”
    Casa editrice: Edizioni Del Drago
    Anno di pubblicazione: Milano, 1992

I testi sono stati modificati e adattati per le esigenze del sito mantenendo invariate le qualità delle informazioni.

Antica Chiesa Parrocchiale (1)
Foto 1: didascalia
Antica Chiesa Parrocchiale

Caratteristiche del territorio

Cenni storici

Situato nella Valdarno, a, pochi chilometri da Albizzate, al cui comune rimase legato amministrativamente fino al 1905.

Solbiate Arno è un centro che conobbe i primi insediamenti umani nell’etè del Ferro, in seguito all’arrivo dei Galli Insubri in Lombardia.
Dopo la presenza romana, con la conquista longobarda si venne a costituire il Contado del Seprío, cui Solbiate Arno appartenne.
Durante il periodo austriaco, il paese era diviso in due centri, Solbíate sull’Arno e Monte, con un gruppo principale di abitazioni intorno alle attuali vie Battisti, Castello, della Rosa, Matteotti, case rurali, circondate da orti, mentre il nucleo principale di Monte era situato all’incrocio delle due strade che oggi si chiamano via IV Novembre e via Colombo.

Chiesa di Sant’Agata (2)
Foto 2: didascalia
Chiesa di Sant’Agata

L’edificio sacro più antico e significativo è dedicato a Sant’Agata, con affreschi del 1400, mentre l’antica parrocchiale dedicata a San Maurizio, oggi chiusa al culto per gli alti costi di una eventuale restaurazione, è stata sostituita da una nuova, sempre dedicata a San Maurizio, costruita nel 1972 e posta proprio davanti all’antico edificio.
Infine, si deve aggiungere la chiesa di San Rocco, l’antica parrocchiale, di cui oggi rimane soltanto un’edicola.

Nel XIX secolo inizia la lenta trasformazione del paese in centro industriale, ma soltanto nel secolo successivo il paese assumerà l’attuale caratteristica di comune particolarmente sviluppato nel settore industriale, impiegando nell’industria tremila operai, nel 1961, su una popolazione di duemilacinquecento abitanti, quindi attirando mano d’opera anche dai paesi limitrofi e da altre regioni italiane.


Legenda foto
1, 2: Foto FL s.a.s.
Webattuale: creazione ed ideazione di siti web, da usare, capire e sfruttare con semplicità e rapidità nel rispetto dei navigatori Itinerari e Sapori: itinerari turistici e prodotti tipici della provincia di Varese

Pubblicità