Pacchetti turistici, sviluppati per conoscere il settore agroalimentre della provincia di Varese unitamente alla bellezza del territorio, proposti dai nostri tour–operator

Posizione: Home > Comuni della provincia di Varese > Cittiglio

Pubblicità


Comuni della provincia di Varese


ATTENZIONE!!
Consulta i pacchetti turistici proposti dai nostri tour–operator

Cittiglio| Escursioni | Galleria di immagini

Fonte: I testi sono tratti da:

    Autore: Marco Invernizzi e Andrea Morigi
    Titolo: “I comuni della provincia di Varese”
    Casa editrice: Edizioni Del Drago
    Anno di pubblicazione: Milano, 1992

I testi sono stati modificati e adattati per le esigenze del sito mantenendo invariate le qualità delle informazioni.

Cittiglio: Chiesa Parrocchiale (1)
Foto 1: didascalia
Cittiglio: Chiesa Parrocchiale

Caratteristiche del territorio

Cenni storici

Il comune di Cittiglio è posto all’imbocco della Valcuvia, a pochi chilometri dal Lago Maggiore. È un crocevia delle strade che conducono a Milano, Varese, Laveno, Luino.

Probabilmente grazie a questo facile collegamento con tutta la zona, Cittiglio ha una storia molto antica: sono stati trovati resti di un insediamento romano.

II territorio comunale è molto vasto: anticamente vi erano varie frazioni che sviluppandosi hanno costituito un unico centro abitato.

Sono comunque ancora facilmente individuabili gli agglomerati più antichi, come quello di San Biagio, posto su un colle, che originariamente era cinto da mura ove vi si può ancora ammirare l’antica chiesa parrocchiale in stile romanico. Il campanile, databile intorno al 1000, si distingue per la foggia arcaica della bifora con capitello a stampella. La chiesa di Santa Maria, parrocchiale dal 1788, posta nel centro del paese, è in stile barocco. Fino a quella data tale titolo spettava all’antica chiesa, oggi non più esistente, dedicata a San Giulio, in onore del Santo che si adoperò nel IV secolo all’evangelizzazione di queste zone, e che secondo una tradizione locale passò da Cittiglio nel suo cammino verso Orta. Dell’antica chiesetta abbiamo notizie da relazioni redatte in occasioni di visite pastorali del Vescovo e da documenti dell’Archivio comunale. In uno di essi, risalente al 1577, si legge che i proprietari terrieri di Cittiglio avevano lo iuspatronato sulla chiesa di San Giulio, con il conseguente diritto di eleggerne il parroco.

Cittiglio: Chiesa di San Biagio (2)
Foto 2: didascalia
Cittiglio: Chiesa di San Biagio
La chiesa fu venduta all’asta e il titolo di parrocchiale passò a Santa Maria quando il territorio varesino, come tutta la Lombardia, fu assoggettato al dominio asburgico; la severa attività riformatrice di Giuseppe II prevedeva, tra le altre cose, la soppressione delle chiese ritenute non utili alla comunità. In un documento del 1787 l’autorità civile del luogo, in ottemperanza alle leggi dell’imperatore, chiedeva che fosse eletta a parrocchiale Santa Maria, perché San Giulio era troppo piccola e per di più posta fuori dal centro del paese e quindi raggiungibile con un certo disagio da parte della popolazione. Santa Maria fù designata nuova parrocchiale nel 1788, per ordine del Vescovo di Como; la chiesa di San Giulio fu venduta all’asta e con il ricavato si costruì la nuova casa del parroco accanto a Santa Maria. Nell’interno sono conservate opere del grande intagliatore Bernardino Castelli da Velate (1646-1725); in particolare il pulpito (circa 1702), con lo splendido pannello della Presentazione al Tempio di Gesù, e la monumentale cassa d’organo.

In epoca medioevale, la zona era ricca di conventi e monasteri: questo ha fatto pensare che fosse un feudo ecclesiastico. Durante la dominazione austriaca, il paese ritornerà sotto l’amministrazione comasca, per entrare a far parte della provincia di Varese alla nascita di questa nel 1927.

Cittiglio è punto di partenza di piacevoli escursioni sui monti circostanti.

Bisogna infine ricordare che Cittiglio ha dato i natali ad Alfredo Binda, il grande ciclista trè volte campione del mondo: i suoi concittadini hanno voluto costituire un museo per ricordare le sue imprese.


Cuvignone | Foto

Dalla frazione di Vararo partono molti sentieri verso l’Alpe del cuvignone (al Poggiolo: piccola balconata a strapiombo sulla vallata sottostante), da dove è possibile ammirare splendidi panorami sul Lago Maggiore.

Cascate di Cittiglio | Foto

Dalla località Pianella parte un sentiero che costeggia il torrente San Giulio dove si incontrano una dopo l’altra a distanza di circa 15 minuti le tre cascate.


>> Galleria di immagini

Legenda foto
1, 2: Foto FL s.a.s.
Webattuale: creazione ed ideazione di siti web, da usare, capire e sfruttare con semplicità e rapidità nel rispetto dei navigatori Itinerari e Sapori: itinerari turistici e prodotti tipici della provincia di Varese

Pubblicità