Pacchetti turistici, sviluppati per conoscere il settore agroalimentre della provincia di Varese unitamente alla bellezza del territorio, proposti dai nostri tour–operator

Posizione: Home > Comuni della provincia di Varese > Casciago Morosolo

Pubblicità


Comuni della provincia di Varese


ATTENZIONE!!
Consulta i pacchetti turistici proposti dai nostri tour–operator

Casciago Morosolo

Fonte: I testi sono tratti da:

    Autore: Marco Invernizzi e Andrea Morigi
    Titolo: “I comuni della provincia di Varese”
    Casa editrice: Edizioni Del Drago
    Anno di pubblicazione: Milano, 1992

I testi sono stati modificati e adattati per le esigenze del sito mantenendo invariate le qualità delle informazioni.

Morosolo: chiesa parrocchiale (1)
Foto 1: didascalia
Morosolo: chiesa parrocchiale

Caratteristiche del territorio

Cenni storici

Alessandro Manzoni lo definì: “situato su una prominenza, a piedi di un gruppo di montagne assai alte, ha per orizzonte il Monte Rosa ad ovest, e il seguito dell’Alpi fino al loro congiungersi con gli Appennini, che si estendono a sud; a sud-est una vasta lontananza dove la vista si perde; a est ed a nord-est, le montagne del Bergamasco e del lago di Como; e dentro questa magnifica cornice, una parte del Lago Maggiore, quattro altri piccoli laghi più vicini; intorno, un gruppo di colline molto variate e pittoresche; più lontano, la pianura quasi intera, seminata, come le colline, di città, di borghi o di villaggi, dei quali parecchi almeno dovevano esistere dal tempo di Sant’Agostino…”.

Il riferimento al Dottore della Chiesa non è casuale, in quanto l’autore de I Promessi Sposi stava rispondendo ad un collega francese, che gli domandava lumi su quale fosse il paese di Cassiciacum in Lombardia dove il Santo, ospite di un certo Verecondo, si ritirò nel 387 con il figlio per ristabilirsi in salute e prepararsi a ricevere il Battesimo.
Dopo aver consultato studiosi di filologia, il Manzoni credette di individuare la località in questione proprio in Casciago.

Casciago: chiesa romanica di Sant’Eusebio (2)
Foto 2: didascalia
Casciago: chiesa romanica di Sant’Eusebio
Si ricredette in seguito e molte e controverse sono state da allora le opinioni al riguardo poichè alcuni identificavano, in mancanza di riferimenti oggettivi, il luogo, citato in una lettera da Sant’Agostino, in Cassago Brianza.
Le maggiori e più convincenti ragioni sembrano pendere però dalla parte di Casciago, sia per la presenza di un corso d’acqua, che per la posÝzÝone geografica e le ipotesi filologiche che riguardano il mutamento dell’antico nome in quello attuale.

Testimonianze attestano l’importanza storica di Casciago almeno sin dal Medioevo, quando qui si svolgeva un’importante fiera di cavalli.

Tra i monumenti, il più antico ed importante è la chiesa di Sant’Eusebio, di cui si parla già in un documento del 1056 relativamente ad una vendita, ma se ne hanno notizie anche in occasione della visita pastorale di San Carlo Borromeo nel 1574, nel cui resoconto si definiscono le altezze del campanile e della chiesa.

La prossimità con il capoluogo e la bella posizione collinare tra lago e montagna fanno ora di Casciago una località residenziale dove, oltre ad alcune industrie meccaniche, rimangono alcune aziende agricole specializzate nell’allevamento e nella floricoltura.

Legenda foto
1, 2: Foto FL s.a.s.
Webattuale: creazione ed ideazione di siti web, da usare, capire e sfruttare con semplicità e rapidità nel rispetto dei navigatori Itinerari e Sapori: itinerari turistici e prodotti tipici della provincia di Varese

Pubblicità