Pacchetti turistici, sviluppati per conoscere il settore agroalimentre della provincia di Varese unitamente alla bellezza del territorio, proposti dai nostri tour–operator

Posizione: Home > Comuni della provincia di Varese > Brinzio

Pubblicità


Comuni della provincia di Varese


ATTENZIONE!!
Consulta i pacchetti turistici proposti dai nostri tour–operator

Consorziati a Brinzio:
Ristorante Antico Borgo

Brinzio| Escursioni | Galleria di immagini

Fonte: I testi sono tratti da:

    Autore: Marco Invernizzi e Andrea Morigi
    Titolo: “I comuni della provincia di Varese”
    Casa editrice: Edizioni Del Drago
    Anno di pubblicazione: Milano, 1992

I testi sono stati modificati e adattati per le esigenze del sito mantenendo invariate le qualità delle informazioni.

Brinzio, caratteristico rustico (1)
Foto 1: didascalia
Brinzio, caratteristico rustico

Caratteristiche del territorio

Cenni storici

Brinzio è un piccolo paese completamente immerso nella natura. È inserito nel territorio del Parco Naturale del Campo dei Fiori, possiede un grazioso laghetto ed è circondato da montagne quali il Legnone, la Martica e il Campo dei Fiori (1226).

Circa le origini del paese, Brinzio conobbe insediamenti romani, di cui si ha notizia grazie ai ritrovamenti di reperti archeologici, tra cui un sepolcro romano scoperto al confine con il comune di Castello Cabiaglio conservante dei vasi d’argilla utilizzati come urne cinerarie. Questi resti hanno lasciato supporre anche una origine romana del paese, il cui toponimo potrebbe risalire al latino Berentius, forse il nome di una gens romana. Mancano però documenti di storia locale che supportino queste tesi.

La chiesa parrocchiale è dedicata ai Santi Pietro e Paolo e venne innalzata nel 1772 da Annibale Ticinese sulla base di quella precedente, costruita nel 1627, e consacrata dal vescovo di Como Battista Muggiasca il giorno 20 giugno 1979, quando Brinzio faceva ancora parte della diocesi comacina.

Brinzio non può vantare opere artistiche di grande valore, ma sicuramente può vantare il fatto di essere inserita in uno splendido contesto naturale. Dal paese si diramano deliziosi sentieri che attraversano boschi di faggio, a nord della Martica, e di castagno sul versante est. Si può anche salire al passo Varrò, percorrendo la valle d’Intrino a lato dell’omonimo torrente. Si può guadagnare anche la località Valicci o la Pre Gambalitt, la quale offre un panorama che incanta il visitatore.

Brinzio, il laghetto (2)
Foto 2: didascalia
Brinzio, il laghetto

Altra bellezza naturale di Brinzio è il piccolo laghetto, posto al principio del paese e meta abituale degli abitanti del loco, nel quale si recano a pescare.
Infatti i lucci, le carpe e le tinche pescate nel laghetto costituiscono parte delle risorse economiche del paese, a cui si aggiunge il rispettoso sfruttamento boschivo, specie nella zona Valicci, da cui provengono funghi e castagne. Sempre in questa località, d’inverno abbondano i turisti che si recano sulla sua stupenda pista da sci di fondo. Infine si ha l’allevamento del bestiame, ancora in uso nel paese, specie per le mucche da latte.

Escursione (media difficoltà)

Monte Martica (1032 m.s.l.m.)| Foto
Cima Monte Martica (3)
Foto 3: didascalia
Cima Monte Martica

Percorso adatto a buoni camminatori, immerso nella flora boschiva, è geograficamente posizionato sul versante orientale di Brinzio.
Il sentiero ha inizio dal centro del paese, poco dopo la sede degli Alpini: per completare il percorso, è necessario circa 1 ora e 15 minuti.

Il sentiero si presenta molto largo e non molto pendente per circa 1 ora: nell’ultimo tratto la pendenza aumenta repentinamente.
Dalla cima, attraverso varchi tra le piante si possono scorgere fantastici panorami fino al Lago Maggiore.

>> Galleria di immagini

Legenda foto
1, 2, 3: Foto FL s.a.s.
Webattuale: creazione ed ideazione di siti web, da usare, capire e sfruttare con semplicità e rapidità nel rispetto dei navigatori Itinerari e Sapori: itinerari turistici e prodotti tipici della provincia di Varese

Pubblicità